Magazine
/
Esoterismo
/
Terza, quarta e quinta dimensione: significato spirituale

Terza, quarta e quinta dimensione: significato spirituale

Rubrica: Oltre il velo

Nel percorso di risveglio spirituale, si esplora la terza, quarta e quinta dimensione come stadi di coscienza, non luoghi fisici. L'ascensione porta a un superamento della paura, passando dalla limitata terza dimensione alla quinta, dominata dall'amore incondizionato e dalla connessione universale. Il viaggio coinvolge la comprensione della dualità, l'espansione della coscienza attraverso la quarta dimensione del tempo e la trasformazione in un essere di luce nella quinta dimensione, dove si vive con amore e consapevolezza universale.

Immagine copertina articolo Terza, quarta e quinta dimensione: significato spirituale

Nel corso del processo di risveglio spirituale prima o poi ci imbattiamo nella teoria della terza, quarta e quinta dimensione come l’ascensione della realtà ultra-dimensionale. Sono dimensioni che hanno a che fare con la nostra evoluzione spirituale appunto, ma non sono luoghi in se ma stati di coscienza. Piú è alto lo stato di coscienza di una data persona maggiori sono le dimensioni che percepirá.

Non sempre accade a seguito di un trauma, a volte come conseguenza della meditazione o di qualunque forma di yoga, ma si iniziano a percepire nuove vibrazioni e la mente tenta di acquisire nuove conoscenze in grado di far comprendere cosa ci sta succedendo, in grado di dare un senso alle alte frequenze che percepiamo. Inizia cosí il risveglio spirituale verso l’ascensione.

“L’ascensione è uno spostamento energetico dalla 3a alla 5a dimensione, raccogliendo le nostre frequenze fino al più alto livello e trasmutando le basse frequenze della paura in un amore incondizionato al punto in cui nessuna paura rimane”.

Ma andiamo con ordine.

La terza dimensione ha a che fare con la parte piú materiale della realtá. È la dimensione limitata al piano fisico. È il mondo materiale della paura. Accumuliamo materia e viviamo nella costante paura di perderla. La paura ci domina. Abbiamo paura di perdere il controllo, di non essere adeguati o di non essere buoni abbastanza. Diffidiamo degli altri e tendiamo a prevaricarli. Ci definiamo per cosa facciamo e a cosa possediamo e viviamo nella convinzione di essere separati dagli altri, dall’Uno. Viviamo nell’attaccamento al passato o nell’ansia per il futuro. Non c’è consapevolezza di condivisione di interezza, ma tutto è basato sul desiderio. Viviamo nel disamore perché non siamo in grado di amare pienamente noi stessi. Finché ci faremmo gestire dall’ego mentre il cuore resta chiuso bloccheremo la connessione con noi stessi, con la nostra anima e continueremo a produrre insoddisfazione personale. Non faremo mai abbastanza per essere all’altezza e questo ci porta alla negazione di noi stessi piuttosto che accrescere la nostra autostima.

“L’illusione della dualità nella terza dimensione ci permette di provare la luce e il buio, buono e cattivo, gioia e dolore, migliore e peggiore. Scegliere se agire come santi o demoni. Questa è l’unica scelta che abbiamo: amare o aver paura”

Finché non si impara a scegliere l’amore verso se stessi. Quando scegliamo permanentemente l’amore avviene un risveglio notevole delle nostre frequenze, andando oltre i limiti dell’illusione della dualità e dell’ego.

La quarta dimensione è quella del tempo, il mondo del sogno magico, chiamata anche piano astrale. Solitamente il piano astrale viene visitato naturalmente attraverso i sogni. In quarta dimensione, persone esperte sono capaci di accedervi anche durante la veglia. Sono channeller, medium, sciamani, veggenti e altri capaci di connettersi ai regni spirituali e alla coscienza collettiva in cerca di risposte, di conoscenza. Imparano nel corso dei viaggi astrali molto su sé stessi, sui propri obiettivi, anche sulle proprie paure. Man mano che la nostra coscienza si espande percepiamo altri aspetti della realtá, ci apriamo ai sentimenti e alle emozioni. Coloro che nascono con le frequenze di quarta dimensione, potrebbero vivere in solitudine o avere un passato di alcol o droghe perché incapaci di accettare i propri talenti spirituali. Sono dei chiaritori di consapevolezza, cioè significa che sanno inconsciamente cose su ció che accade senza sapere il perché. Questo perché hanno accesso ad altre timelines e dimensioni.

La quinta dimensione è il piano della luce pura, la Fonte, e dell’amore incondizionato. La coscienza si è ulteriormente espansa e percepisce che tutto è uno. Questa dimensione è oltre il tempo lineare e consente di accedere a svariate timelines perché l’esistenza fisica è impossibile su questo piano sebbene il corpo è un fascio di luce composto da strutture cellulari. Quando il corpo fisico è integrato con il Sé superiore piú guariamo a livello mentale, emozionale e fisico.

“Saprai quando il tuo Io Interiore è integrato, quando non domanderai più sulla corrente universale, ma semplicemente ti fiderai del tuo viaggio. Non senti più il bisogno di interferire o controllare questo flusso. “

La quinta dimensione è quella dell’unitá, le nostre azioni nascono dall’amore ci sentiamo connessi a tutti e a tutto, connessi alla Fonte. Vivere in quinta dimensione significa vivere dal cuore. Tornare indietro a frequenze piú basse è impossibile a meno che non sia l’anima a sceglierlo. Quando la dualità e il tempo lineare si dissolvono tutto ció che rimane della vita è l’ora. Abbracciamo tutte le esperienze con gratitudine, perché siamo in sintonia con il percorso di crescita ed espansione della coscienza. In quinta dimensione, viviamo secondo le leggi energetiche dell’Universo, senza prendere più niente sul personale. Sappiamo che creiamo ciò che pensiamo e ci fidiamo pienamente dell’energia lasciandoci guidare nella consapevolezza che tutto accade al giusto momento.

Condividi articolo

nemesi

Il karma determina gli eventi della nostra vita e spesso finiamo per reagire alle esperienze e non impariamo la lezione nascosta, creando sofferenza e infelicitá. Siamo noi a creare i blocchi presenti nelle nostre relazioni o al lavoro. Sciogliere i nodi karmici dipende da noi. Per evolverci possiamo e dobbiamo sciogliere sia quello accumulato nelle vite precedenti (Sanchita karma) che quello che creiamo giorno per giorno (Agami karma). Siamo noi che creiamo il nostro futuro..Scopri di più sull'autrice

Autori in primo piano

Avatar cartomante Mariella Miligi
Mariella Miligi
Astrologia.Tema natale
5/5 media recensioni
989 consulti
Avatar cartomante Rosella Falappa
Rosella Falappa
Tarocchi.Interpretazione sogni.Sciamanesimo
5/5 media recensioni
1418 consulti
Avatar cartomante nemesi
nemesi
Sciamanesimo
5/5 media recensioni
910 consulti
Avatar cartomante Erica Simonato
Erica Simonato
Tarocchi.Veggenza.Interpretazione sogni
5/5 media recensioni
1310 consulti
Avatar cartomante Cristian Sensitivo
Cristian Sensitivo
Tarocchi.Veggenza.Astrologia
5/5 media recensioni
2128 consulti
Avatar cartomante Cassandra
Cassandra
Tarocchi.Interpretazione sogni
4,9/5 media recensioni
1278 consulti
Avatar cartomante Silvia
Silvia
Tarocchi.Interpretazione sogni
4,9/5 media recensioni
1352 consulti
Avatar cartomante Iside Strega
Iside Strega
Tarocchi.Veggenza.Interpretazione sogni
4,8/5 media recensioni
1081 consulti
Avatar cartomante Teresa
Teresa
Tarocchi.Veggenza.Interpretazione sogni
4,7/5 media recensioni
892 consulti
Avatar cartomante Valhok
Valhok
Tarocchi.Sciamanesimo.Rune
4,2/5 media recensioni
960 consulti
Scopri gli esperti